Sensazioni esterne, impressioni acerbe.

Aquile in rotta di collisione

contro sgretolamenti urbani.

Una volta alti

bastioni.

Oggi…

Sensazioni interne, impressioni aride.

 

Annunci

Auto-promozione

L’adolescenza è finita da un po’. Devi ripartire.

Le speculazioni filosofiche oltre un certo limite fanno male alla realtà.

Scelta

Il silenzio dell’imbrunire. L’ultimo canto dai tetti sembra più stridulo ma allarga l’anima. Resto nel buio e sento. Qualcosa sa di terra e radici. Sta a me scegliere se l’albicocco all’orizzonte sia presagio di stupore o pietra tombale sul dolore.

Filosofica

Ignoro gli alti e i bassi della vita:

a volte accade, a volte lo voglio.

Ignoro l’essenza di chi sono:

ho smesso-da tempo-di cercarla

 

per cominciare a vivere

 

è necessario vivere

o si muore -lentamente-senza volto.

 

Antico pozzo

C’è un pozzo antico dentro me

dal quale non attingo da tempo.

C’è un pozzo vuoto dentro me

ma qualche goccia di sale resta

concrezione sul fondo.

 

E non mi specchio più

nelle mie primavere

e non mi riconosco più nella mia estate

che s’affaccia dolente all’autunno caduco

e troppo maturo.

 

C’è un pozzo antico dentro me:

se tendo l’orecchio attentamente,

in fondo qualcosa scorre.

 

Vorrei immergermi

e tornare me.