Tempo

E’ tempo di imparare che le cose non vengono anche se ci metti impegno.

E’ tempo di lasciare speranze inutili alla porta.

E’ tempo di dirsi che si è umani e che si può sbagliare, anche se gli altri trafiggono non appena ciò accade.

E’ tempo di amarezza.

E’ tempo di lasciare.

Incipit di qualcosa

Imparare a convivere con me, con i miei dilemmi: quanto tempo è, che ci provo?

Sembra che due parti di me si spostino scivolando su due binari creati per non incontrarsi mai; creati per osservarsi e distanziarsi nel momento in cui tentano di avvicinarsi; creati per avvicinarsi nel momento in cui tentano di distanziarsi. Esseri magnetici e imperdonabili; sfuggevoli.

Imparare a convivere con me, credo sia l’obiettivo della mia vita.

Un obiettivo religioso, non laico. Perchè farò di me il mio dio, e del mio obiettivo il mio percorso verso la salvezza.

 

Sguardi

Ci sono sguardi che penetrano dentro, sguardi che ti fanno sentire piccolo.

Ci sono sguardi che penetrano dentro, sguardi che ti fanno sentire compreso.

Di gran lunga preferisco i secondi, perchè sono quelli che, a conti fatti, appartengono alle persone che sanno amare di più.

Per quanta superiorità si diano i possessori degli sguardi del primo tipo, in genere si limitano a catalogare e non sfociano mai in umanità.Vera umanità.