Hello! Esegesi dell’acqua calda e delle rime imperfette

Da qualche giorno mi interrogo su cose stupide: sarà che ho un po’ di tempo e non sono assillatissima dal lavoro, sarà che il mio cervello… eh già il mio cervello! Lasciamolo andare per la strada sua e non critichiamolo, poverello.

Non ricordo che filosofo diceva che il nostro viso esprime le emozioni che noi abbiamo dentro, ma non solo: che anche la mimica facciale può trasmettere le emozioni al nostro ‘dentro’.

Mi spiego meglio.

Se io sono arrabbiato avrà un viso corrucciato; ma se io, pur essendo arrabbiato, provo ad assumere una mimica serena e atteggiata a sorriso, questa mimica trasmetterà il senso di pace al mio ‘interno’ e io smetterò di essere arrabbiato.

Come ogni cosa, credo di aver banalizzato molto la teoria del filosofo (o psicologo? mo’ mi sorge un dubbio) ma quel che io ricordo è ciò che mi forma, che fa parte di me, e se io lo ricordo così, vuol dire che il mio cervello sta riflettendo su questo, e io volevo proprio parlarvi di quello su cui sta riflettendo il mio cervello.

Banalizzazioni a parte, effettivamente a me questa teoria ‘succede’.

Più che con le espressioni facciali (ben difficile imporsi una mimica arrabbiata se si è sereni o viceversa!) a me succede con la postura. Generalmente tendo a piegare in avanti le spalle e questo mi dà poca fiducia in me stessa (o è il fatto di avere poca fiducia in me stessa che mi fa assumere questa posa?); quando mi impongo di ‘raddrizzare la schiena’ mi sento più sicura e meno ‘ripiegata su me stessa’.

Tutto questo per dire che l’uomo è un comglomerato inscindibile e inspiegabile di corpo e mente, che l’uno influenza l’altra e l’altra influenza l’una, come la salita e la discesa sull’altalena.

Certo, non ho scoperto l’acqua calda proponendovi queste mie considerazioni, ma volevo rendervi partecipi delle stranezze su cui il mio cervello (ello ello ello ello….) si incanta– di tanto in tanto– senza scampo (evviva le quasi- rime!).

Chissà se succede anche a voi… chissà…

Annunci

22 pensieri su “Hello! Esegesi dell’acqua calda e delle rime imperfette

  1. Cara Lupus, sai che non dici nulla di strano? O meglio, mi sarebbe sembrato strano fino a qualche settimana fa, ma quello che dici tu è perfettamente spiegato in questi termini proprio nel libro di Robbins che sto leggendo… Fa proprio questo esempio della postura per sentirsi o meno vincenti!!!!
    Un abbraccio e schiena dritta, SEMPRE!!!! Mi raccomando!!!! 🙂

    Mi piace

  2. Certo che è così…dove lavoro io, siccome la gente ti urla e insulta per cose di cui non hai colpa, cercano di inculcarci tutto ciò dicendo di sorridere, perchè tutto il resto migliora e i clienti lo percepiscono… -.-

    Mi piace

  3. Si, succede anche a me ma con grande sforzo. Io lo faccio più che altro per star meglio con me stessa. Se assumo una posizione più rilassata mi sento meglio dentro e forse lo comunico anche con l’espressione. Un caro abbraccio

    Mi piace

  4. Altro che acqua calda… che corpo e mente sono praticamente la stessa cosa è una scoperta ancora non avvenuta per i più, giuro!
    Comunque anche io ho quel problema della schiena e dipende molto anche dall’introversione che mi porto dietro… e viceversa!

    Mi piace

  5. E’ vero…la postura ti racconta il tuo stato d’animo.
    Io ad esempio soffro di “diffidenza” acuta e mi capita di ritrovarmi con le braccia incrociate sul petto oppure sto col naso all’insù, della serie “m’isolo, non disturbate”; nel secondo caso il rischio è elevato 😀
    Buon dì 🙂

    Mi piace

    • Talvolta anch’io son diffidente,ma se poi uno mi scopre dentro scopre molto di più.Credo sia così per tutti quelli che in apparenza appaiono ostili,forse la gente dovrebbe esser meno superficiale e conoscer una persona prima di giudicarla…

      Mi piace

  6. Io purtroppo mi faccio sempre fregare. Ogni emozione viene disegnata con precisione leonardesca dal mio viso. Ti assicuro che soprattutto con le donne è una gran fregatura. Con questo difetto mostri subito le carte e se hai il punto lo capiscono, se non ce l’hai non puoi bluffare. Grande fregatura.

    Mi piace

  7. Quanto osservi è molto vero. Il corpo è un linguaggio unico e assolutamente imprescindibile dallo stato d’animo del momento. Questo significa che, nella maggior parte dei casi, una corretta lettura di una postura tipica è anche in grado di trasmetterci quanto la persona celi nel suo pensiero. Naturalmente esistono delle precise eccezioni; come ad esempio riuscire a mascherare la postura o assumere un controllo del corpo tale da far travisare il senso del proprio pensiero.
    Un sorriso a te per una felice serata.
    ^_____^

    Mi piace

  8. Il corpo parla altrochè..ci racconta impietoso.
    Comunque, io penso, al di là di spalle curve, di braccia incrociate, di posture impacciate, niente è più disarmante di un sorriso e di un guizzo di luce negli occhi spontanei.
    Una dolce sera

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...