Pensiero della sera.

A volte prendo la macchina e guido. Guidare mi piace a mi rilassa.

Stamattina ho preso la macchina è ho guidato,verso il lavoro; e mentre guidavo il paesaggio mi ha parlato mentre sentivo l’asfalto permearmi i polmoni con la sua nicotina da galleria.

A volte prendo la macchina e mi perdo, muovere il volante frenare accelerare diventa qualcosa di automatico di inconscio come un riflesso involontario del mio esistere. La parte volontaria (o quasi) sono i pensieri.

E’ stato bello correre in macchina dopo molto tempo che non lo facevo, io non sono un’autista provetta ma sono andata a trovare il lago (e ringrazio Dio perchè quella mattina che ho fatto l’esame di pratica ha tappato occhi e orecchie all’esaminatore e mi ha lasciato superare l’esame!); sono andata a trovare il lago, che con il suo blu griogio verde contaminato di colori e di onde mi sembra il mare, con le sue risacche e i suoi misteri.

Dicono che puoi ritrovare l’anima, nello sguardo profondo di uno specchio d’anima; io stavo per accciuffarla, la mia anima, ma una zavorra di peccati me l’ha portata via, giù, sul fondo.

Dicono che puoi ritrovare l’anima e il coraggio per andare avanti, se sai ancora fermarti di fronte a un lago a un albero o a qualche elemento della natura. Io ancora non mi sono ritrovata, ma sicuramente ho imboccato la strada…

Annunci

20 pensieri su “Pensiero della sera.

  1. Insisti, continua come hai fatto stamani. Guarda le mie foto ti parleranno per aiutarti ad apprezzare la voce della natura, quella che si apprezza di più sarà la voce del silenzio!
    Ciao. Buona serata. Un abbraccio.

    Mi piace

  2. E insomma ti sei affidata un compito impegnativo, ma bello da perseguire. Ritorns verso il lago, guidando, pensando e rilassandoti, persevera nel tuo impegno e vedrai che tutta quella zavorra prima o poi perderà peso e tu ritornerai leggera ed elemento della natura, in una comunione di spirito ed estetica che ti ringiovanisce l’animo e ti illumina i pensieri.
    Buona ricerca.

    Mi piace

  3. Ciao cara amica, più che correre in auto, credo possano giovare le passeggiate nella natura, per predisporci meglio alla riflessione.
    Lo dico, anche se pure io penso parecchio in auto, visto che di strada ne ho parecchia da fare tutti i giorni, però è rischioso distrarsi nel traffico, anche se sarebbe uno spreco non pensare, stando da soli.
    Guarda, cara Vera, che non c’è zavorra di peccati, per quanto pesante, che ti impedisca di tenerti vicina la tua anima, già il fare quelle considerazioni è il primo passo per sgravarla del peso.
    Facendolo, sicuramente ritroverai quella parte di te che senti ancora lontana!
    Un abbraccio e serene giornate cara amica!

    Mi piace

    1. Grazie Sergio, il tuo consiglio è ottimo. Per fortuna di solito queste considerazioni mi capita di farle sul treno o sul bus, ma ieri è stato un caso eccezionale che io abbia usato la macchina, anche perchè ho una mente ecologica e tendo ad evitare…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...