LORO pagheranno DAVVERO- uno sfogo.

Italiano: Centrale nucleare di Tricastin
Italiano: Centrale nucleare di Tricastin (Photo credit: Wikipedia)

Scopro una bellissima rivista dedicata ai docenti, si chiama ‘La ricerca’ ed è edita dalla Loesher. E su uno degli ultimi numeri della rivista è comparso un articolo interessantissimo, che si pone un interrogativo a cui non avevo mai pensato.

Stiamo producento scorie radioattive, il cui tempo di decadenza è di 10mila anni. La domanda che si pone l’articolo è: come possiamo trovare un linguaggio in grado di far capire alle generazioni future (10 mila anni!!!!) di starsene alla larga dai siti in cui queste scorie verranno stoccate/sepolte?

L’articolo fa osservare anche che noi, allo stato attuale delle cose, facciamo immensa fatica a comprendere lingue antiche di soli 2000 anni! (si pensi al latino o la greco! per non parlare del sanscrito che ormai ben pochi conoscono!).

Mi sono sentita in colpa leggendo questo articolo perchè ho compreso quanto danno stiamo facendo al mondo, ai nostri figli,… e non è una danno economico, è un danno vitale! E’ difficile esprimere quello che mi sono sentita dentro, quando ho capito, quando ho avuto il paragone esplicito del tempo, della rovina, della pericolosità quantificata nel nostro rapporto con le lingue antiche (che sono- ahimè- il mio pane quotidiano!).

Mi sono sentita egoista perchè per grantirmi il benessere sto consumando energia (certo l’Italia di energia nucleare non ne produce, ma la importa dalla Francia, che è un po’ il discorso di Ponzio Pilato quando si lava le mani ma fa flagellare Gesù… vabbè…). Mi sono sentita egoista e stupida perchè mi lamento ma ho da mangiare e il necessario per vivere.

E quando la terra sarà inquinata e radioattiva? I miei pronipoti DAVVERO pagheranno per me.

[Scusate lo sfogo, ma ho scritto sulla scia dell’emozione, e i concetti non sono ben chiari…]

Annunci

9 pensieri su “LORO pagheranno DAVVERO- uno sfogo.

  1. Ti sbagli, Lupus, i concetti che hai espresso sono fin troppo chiari, invece…
    Ed è effettivamente terribile pensare ad una cosa del genere!!!
    Non riusciremo mai a comunicare con gli uomini del futuro, mai!!!! 😦
    Un abbraccio triste…

    Mi piace

  2. Cara Vera, intanto ora so cosa insegni, e poi volevo dirti che sono le considerazioni estemporanee quelle che più spesso diventano le più appropriate da fare, la tua è comprensibilissima, sia dal punto di vista concettuale che da dal modo tutt’altro che poco chiaro, dato che l’emozione e l’impeto non te l’hanno certo impedito.
    E’ serissimo e molto grave, sebbene se ne parli poco, il problema che sollevi, qui sembra che si pensi sempre troppo per l’oggi e sempre meno per quel che comporta nel domani e che domani, in questo caso!
    Che dire, qui non si tratta nemmeno di questo o quel paese, di parti di esso, ma di comportamenti planetari da concordare in modo da conciliare anche questi aspetti consequenziali.
    Sembra che ci siano difficoltà già per molto meno, come vediamo poco si combini negli incontri successivi al trattato di Kyoto.
    Sono queste le cose che preoccupano, altro che le predizioni dei Maya o quelle di Nostradamus!
    Un abbraccio cara amica, oggi per me è festa, è il patrono di Treviso!

    Mi piace

  3. Mi fai venire in mente una pubblicità che passavano in tv anni fa, quando ancora la guardavo. Mi è rimasta impressa la scena in cui la mamma mette nella culla del bimbo spazzatura tipo bottiglie di plastica ed altro. Il messaggio credo fosse più o meno questo: se non rispettiamo l’ambiente non rispettiamo noi stessi, nè tantomeno le generazioni future che pagheranno le conseguenze dei nostri errori. Figuriamoci quando si tratta dei rifiuti radioattivi di cui hai parlato qui!! Mamma mia..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...