Un sogno troppo grande

Dieci  giorni fa ho iniziato un nuovo esperimento. Ho provato a mettere in cantiere il ‘rosolio’, quel liquore (?) paradigmaticamente dolce che le nonne usavano una volta…

l’antefatto è questo: è vero che di ricette se ne trovano ovunque in internet, ma ho trovato nella cantina della mia vecchia nonna malata un libro (veramente ce ne erano anche altri!) di cucina che avrà almeno 40 anni, completamente dedicato ai liquori fatti in casa. Non so se mia nonna ne abbia mai fatti o se, come spesso succede nelle nostre case, abbia comprato il libro con l’intenzione di fare qualche liquore e poi non l’abbia mai fatto, ma questo poco importa. Ho preso il libro, ho scorso con lo sguardo i nomi stranissimi dei liquori un po’ sorridendo (c’è l’Ovet, fatto con le uova, il Brasilio fatto con il caffè…), e mi sono imbattuta nella Rosella, ovvero rosolio.

Il procedimento è piuttosto semplice, e avendo le rose che fioriscono e sfioriscono in giardino, niente  è stato più facile.

Ora, dopo aver messo a macero i petali di rosa con zucchero e alcool per una decina di giorni, devo integrare il composto con acqua e altro zucchero per poi lasciar macerare ancora per una settimana almeno. Poi filtrerò il tutto, imbottiglierò e lascerò stagionare per 2-4 mesi. Insomma mi sa che lo assaggerò a ottobre, però secondo me ne è valsa la pena…

Fosse per me, passerei la mia vita a pasticciare cose del genere, dalla yogurt agli sciroppi, ai liquori… forse dovrei aprire una rivendita di prodotti fatti in casa… mah boh… sarebbe un sogno troppo grande.

Annunci

11 pensieri su “Un sogno troppo grande

  1. Io amo il rosolio. In Sicilia ve ne sono di tanti gusti: dal cioccolato alla cannella, dal fico d’india alle mandorle, dal pistacchio al mandarino… ma il mio preferito resta sempre l’originale: quello appunto che dà il nome al liquore.

    Mi piace

  2. beh 😀 che bel sogno…
    è anche un sogno facilmente realizzabile… giusto?
    Cominci a fare liquori e liquoretti, qualcuno da regalare…
    sai quante volte nelle feste comandate non sai cosa regalare???
    Cosa c’è di meglio di qualcosa fatto con le tue mani?
    Mentre regali spargi la voce che li vendi!
    I conoscenti che assaggiano il gentil omaggio fatto ai tuoi amici o parenti spargono la voce ed anche i non conoscenti compreranno da te!
    Poi, potresti vendere online ( oggi va tanto di moda, comprare con un click
    A me piacerebbe fare il Brasilio 😀 ( ho detto mi piacerebbe… cosa che non farò mai 😀 )

    Mi piace

  3. Cara Vera, credo che queste idee e simili cose che ti piacerebbe fare, mentre nell’oggi sembrano difficili da perseguire, possono essere utili come propositi per un futuro nel quale avrai tempi da impegnare e obiettivi che rendino le giornate trascorrere più significative.
    Perciò fai quel che ti riesce oggi, ma conserva questi spunti per un domani, che per te sarà lontano – dato che sei giovane, ma che diventeranno utili come ipotetico programma d’impegno!
    Comunque bello il rosolio, lo ricordo come specialità di feste rare di una volta, anche se non come gusto, perchè non so se l’ho mai assaggiato!

    Mi piace

    • Grazie per il suggerimento Sergio… ma quell’epoca che tu dici, in cui potrò dedicarmi a queste cosucce da niente, arriverà mai per me? Non vorrei dover lasciare tante cose non fatte, e non riuscire a godermi pienamente la vita… Chissà se un futuro ce l’ho…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...