Scacciapensieri

Loano-mura
Loano-mura (Photo credit: Wikipedia)

L’afa pende riottosa e indocile sulle teste, sulle bocche spalancate in attesa, verticale damoclea condanna . La lunghezza di pomeriggi ha qualcosa di spasmodico e mortale. La voce esce fioca e fiacca insieme per le vie asmatiche e riarse, e ciò che ho detto non è ciò che volevo dire ma si sa, la forza ottundente della calura sul cervello lo consuma, lo dilata, lo dilania, togliendo le energie. E non sono ciò che sono o ciò che voglio.

L’afa, tic tac, unilateralmente e imprescindibilmente, come una emme prolungata nel suono gutturale dell’indecisione, l’afa- dicevo- fa di me- uno strumento di indolente meditazione.

E cadono i ricordi sfocati sulle palpebre oppresse; cadono le cose sempre omesse sulla sconsolazione sovrana.

Così, trovami un modo per passare queste ore, finché venga la sera; solo allora potrò uscire da queste mura sgretolate a rimirare il tremolar remoto della marina… se basta, a farmi ritrovare della vita qualche fame.

Annunci

13 risposte a "Scacciapensieri"

Add yours

  1. Mi piace molto l’uso che fai della lingua italiana. Anche giocare con le parole, come fai tu, può essere un piacevolissimo scacciapensieri! 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: