Spirito…

Chiesa, ieri mattina durante la messa. Il turibolo emana nuvole di incenso che si alzano fin sotto la volta e vanno ad incrociare un raggio di sole che entra dalla finestra in alto, sopra il cornicione. Un bambino alza la mano, indica in alto; forse, come me ha seguito con lo sguardo quella nuvola di fumo ma non riesce a staccare lo sguardo.Forse pensa che ci sia qualche angelo a volteggiare lassù, dove nessuno può toccarlo, o forse pensa come me che sia suo nonno o lo spirito santo di qualche avo; e resta imperterrito a guardare anche se la mamma, di fianco, lo richiama.

Io, subito mi schermisco perché mi sento sciocca guardando quella nube; sciocca perché le persone attorno potrebbero pensare che son strana, ebete, o che non seguo la celebrazione; e distolgo lo sguardo.Ma subito, in un repentino cambiamento d’opinione, rialzo gli occhi verso quel punto, verso quella finestra: perché noi adulti non ci permettiamo di pensare che una nuvola d’incenso forse possa essere il vestito santo di un angelo? Perché queste cose le può vedere o dire solo un bambino?

Forse della nostra programmatica realtà dovremmo vergognarci, non dei voli pindarici dello spirito…

Santa Felicita, sala capitolare angeli
Santa Felicita, sala capitolare angeli (Photo credit: Wikipedia)

Annunci

15 pensieri su “Spirito…

  1. Mi sembra un distrarsi al quale si può attribuire un contegno che non stona. Piuttosto di certi che si addormentano ancora durante l’omelia, oppure di altri insulsi che stanno girati a guardare le donne.
    Però anche donne che guardano come sono vestite le altre.
    Certe volte è la mente che parte da sola, non sempre per una strada che nulla ha a che fare con la celebrazione!
    Ciao cara Vera, intanto mi piace sapere che anche tu sei una praticante, mica se ne trovano così tante…..

    Mi piace

  2. Io non vado in chiesa, soltanto quando sono i funerali (per non mancare il rispetto)… osservo sempre la gente, ma posso dire che fra 100 persone sono soltanto 30 sono veremente con i piensieri con la santa messa… Pif

    Mi piace

      • Io sono manituista, perciò quando mi rivolgo al nostro creatore lo faccio con spirito e serenità.. forse per questo sento molto la sua presenza nella mia vita 😉

        Mi piace

        • Probabile. Quando la fede, in qualunque Dio sia, è fede vera, pregare è naturale, non è un obbligo a cui bisogna partecipare per saziare gli occhi della gente… cosa, questa, che molta gente specie nei piccoli paesi molto legati ancora alle tradizioni, purtroppo fa ancora.

          Mi piace

          • Io penso che abbiamo un unico Dio e trope religioni, ma la cosa fondamentale e di amare Dio e amare i nostri fratelli, e mai littigare per le religioni.. perchè c’è soltanto un Dio il creatore di tutto…

            Mi piace

              • “l’uomo è un animale indegno di Dio” grande parole… quando Dio creava la terra, le piante e gli animali… la sua opera era perfetto, poi creò l’uomo con la capacità di essere un induvido capace di raggionare… ma a volte penso l’uomo non è capace di raggionare… io comunque ho la speranza che l’uomo si risveglia e diventa cosciente..

                Mi piace

  3. Concordo con te. Secondo me a prescindere dalla fede chr ciascuno possa custodire è bello poter immaginare che ci sia qualcos’altro. Un’sltra entità o un altro livello “spirituale” con o senza definizione che possa darci conforto e sostegno nei momenti di smarrimento.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...