Serata anomala…

…mentre fuori non decide se nevicare o no, io passo la mia serata a casa tra gli affetti più cari, dopo una intera giornata di studio, dando forfait all’esercitatore per l’immane concorsuale tragedia (leggi concorso). Almeno il sabato sera dichiaro la mia indipendenza, dopo una settimana di estenuante lotta, anche se so che l’armistizio durerà solo poche ore.  In fondo, mi dico a volte, anche Dio il settimo giorno si è riposato, chi sono io per non prendermi almeno una serata in tutta la settimana? Io sono una persona e non ho nemmeno la forza sovrumana di Dio…
Ma pseudoteologie a parte, stasera davvero mi sono divertita all’inverosimile, tanto che a un certo punto avevo le lacrime agli occhi e per il ridere non riuscivo più a respirare!
Cosa ho combinato? Ve lo state chiedendo eh? E io vi tengo in sospeso ancora per qualche riga… 😉
Ho recuperato in soffitta i miei quaderni di Italiano delle medie. Il tutto è iniziato perché mi sono chiesta se anch’io- a quell’età- sia stata così disordinata e così sgrammaticata come i miei studenti.
E per trovare un risposta li ho sfogliati, scoprendo un ordine pazzesco, a cui non volevo nemmeno credere, una precisione chirurgica e dei temi fantastici, scritti veramente benissimo…
No, non voglio vantarmi, ma con i parametri di valutazione odierna, a quei temi darei 12 come voto, 12 su 10! Ma sono passati 15 anni da allora e sono cambiati i tempi i voti le famiglie gli alunni (e forse un poco anche i professori).
A un certo punto mi sono imbattuta in alcune tracce (non traccIe come scrivono alcuni miei pargoli) in cui mi era richiesto di inventare storie: narrazioni scritte bene, ma pazzesche per la fantasia e l’originalità!  Ho inventato di un viaggio in un mondo di gelato e budino; di una biciclettata sul lago di perle, di una nuotata nella moka da caffè e poi ho parlato di un viaggio nel tempo nell’antico Egitto all’epoca delle piaghe bibliche e della prigionia ebraica… Pensiero divergente, vero?
Comunque mitica: non so come abbia fatto ad essere così fantasiosa a quell’epoca, forse avevo solo meno stress sulle spalle e ero ancora una bella bambina non inquinata dal mondo.

Ma a parte le considerazioni sterili sul passato e sulla sua immensa diversità rispetto al presente, vi giuro che se ripenso a quei temi anche a distanza di qualche ora, mi viene da SGANASSARMI dalle risate…. 😉

Per stasera buonanotte…

V

Annunci

9 pensieri su “Serata anomala…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...