Allora ho capito

Ti ho sentita ridere, tu non lo sai ma ti ho sentita ridere da dietro al telefono. E mi hai affascinato.
E ti ho vista piangere, seduta al tavolo, quando non sapevi che io ero lì, e tu non pensavi che io fossi rientrato; piangevi per me?
E ti ho vista asciugarti rapidamente le lacrime quando ti sei accorta della mia presenza, e corrermi incontro e tuffarti con il viso tra la mia clavicola il collo.
Sì, piangevi a causa mia, ma non me lo dirai mai; hai inventato una scusa, una piccola storia, solo per difendermi dal male che mi avrebbe fatto saperlo.
E’ stato lì, in quel momento, con il sole delle cinque che entrava radente dalla finestra, che ho capito quanto mi hai amato.

Annunci

8 pensieri su “Allora ho capito

  1. A volte, leggendo post come questo, mi sento un’intrusa. Come guardare illecitamente dal buco della serratura e per pudore non metto nemmeno un “mi piace”. Eppure ci hai invitato tu a sbirciare…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...