Considerazioni

Quando eravamo piccoli, tenevamo sassi nelle tasche come fossero segreti, o limiti ai pugni chiusi. E avevamo sempre qualcosa da condividere con un amico, fosse anche solo un lecca-lecca alla fragola.

E se volevamo restare soli strusciavamo la punta delle scarpe sulla ghiaia, dondolandoci un po’, e magari se qualcuno si avvicinava incrociavamo anche le braccia, finché quel qualcuno non trovava il modo di solleticarci l’anima con qualche curiosità. E ritornavamo a giocare come se nulla fosse.

Quando eravamo piccoli, ci fermavamo a guardare le nuvole rallentando il corso di un’altalena; e se qualcuno ci chiedeva ‘Cosa c’è?’ indicavamo qualche drago immaginario e poi insieme lo si combatteva.

Quando eravamo piccoli, giocavamo a fare gli adulti ed eravamo in gamba, a provare tutti i mestieri del mondo. Ed era bello pensare che sarebbe stato bello essere grandi.

Ora che siamo grandi…

[No, non è un errore questo spazio bianco, è uno spazio da riempire con qualche gioco che da tempo non facciamo più; è una possibilità; ora che siamo grandi, non lasciamoci scappare ciò che eravamo].

18 pensieri su “Considerazioni

  1. Bisogna sempre restare un po’ bambini…..e non si è mai troppo grandi per divertirsi e fare stupidaggini….anzi, ci si diverte di più!😉

  2. Ora che siamo grandi…lasciamo da parte il passato e giocando inventiamoci il presente e al posto del drago combattiamo e vinciamo una vita migliore.
    buon gioco!

    1. A volte davvero vorrei essere un combattente che sa sconfiggere i draghi del presente…
      Ma mi manca la fantasia. Ne manca un po’ a tutti di questi tempi; pensa come sarebbe bello se tutti tornassero un po’ a essere bambini, e a fantasticare di magie… ci sarebbe più speranza.

  3. E’ molto bello, interessante ciò che hai scritto perchè hai confermato che in ogni adulto c’è un angolino dove sonnecchia la bambina, il bambino che siamo stati.
    Certo non è molto facile riempire, come tu chiedi, questo spazio vuoto che hai lasciato sia perchè l’esperienza di quei bambini è irripetibile e deiversa per ciascuno di noi e sia perchè i “giochi”, più o meno innocenti che facevamo, oggi molti adulti li considererebbero stupidi, “cazzate” come scrive Lotje che, invece, giustamente, le considera cose importanti come è importante anche solo ricordare a noi stessi quel periodo formativo da cui siamo derivati noi adulti con tutte le nostre specificità, pregi e difetti. Molto spesso, quando incontro la mia unica sorella, ci troviamo a parlare di quando eravamo ragazzi e delle nostre reciproche esperienze di vita che hanno differenziato sia i nostri caratteri inn generale e sia la nostra vita adulta.
    Ciao, V. buon pomeriggio e veramente complimenti per questo stimolo che hai offerto alla mia/nostra riflessione.

    1. Grazie a te, Osv, per il commento gradito e come sempre pregnante; quando ho scritto questo post ero indecisa: non sapevo se davvero pubblicarlo o no, perché lo reputavo banale. Infatti è un pensiero naturale, che credo ogni persona abbia, di tanto in tanto; e temevo di essere stucchevole o di essere scioccamente banale (scusa la ripetizione). Così quando qualcuno dice che sono ‘cazzate’ mi irrigidisco e mi prendo di puntiglio,ma in fondo so che è ammissibile che qualcuno la pensi così; forse si esprime male, forse è arrabbiato perché gli ho cancellato un commento qualche giorno fa (e se l’ho fatto un motivo c’è), o forse in parte ha ragione: il post ha un contenuto ovvvio.
      Mi fa piacere aver spronato alla riflessione, che fa sempre parte di una vita pienamente vissuta; e come dici tu, anch’io quando mi confronto con mia sorella, trovo che a volte ricordiamo le stesse cose, ma a volte pur essendo cresciute insieme ed avendo vissuto gli stessi avvenimenti, li ricordiamo con punti di vista e secondo prospettive diverse.
      Un saluto.
      Ve

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...