Autunno

Non ricordi il nome della donna che ti insegnò a sperare né il numero di scale che ti separano da lei.

Non ricordi se dentro le tue mani si nasconde la pietra levigata che sognavi da bambino.

Così, quando ritorna l’autunno, i tuoi occhi inquieti si posano sul mio cuore. E respiro il movimento del mare.

2 pensieri su “Autunno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...