Stonature sotto al lampione, per te

Un ubriaco scriveva racconti bevi (volutamente senza R) mentre Fabio scriveva una fabia anagrammata.

Dal podio della Formula 1, un emiro senza champagne declamava poesie  (o le decantava?) con la testa infilata in un decanter.

Io resto qui con il paralume acceso sopra la testa e una specie di scrivaMia, che non è tua senz’altro perché tu l’avresti più bella; e tutto sta a dire che doveva essere un sogno, quel che ho creduto vero per un po’; e imparo a far la finta ubriaca solo per stupirti, perché è solo quando faccio la sciocca che tu sorridi, e sembra che mi ami.

Un pensiero su “Stonature sotto al lampione, per te

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...