Respirare

Resta qui

qualcosa che non ho,

conglomerato fragile di seta

e sabbia d’amare;

nelle narici il respiro del sale

e di un perché

sparso come petali d’autunno tutto intorno

a un dubbio a forma di cuore;

ma resta qui

non ho ancora deciso

se respirare.

7 pensieri su “Respirare

  1. Versi molto barricchiani, irregolari ma comunque puliti anche nella terminologia, fatta forse eccezione in quel “conglomerato”.
    Delizioso componimento!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...