Ologramma

A volte non vedo; a volte non so vedere; altre volte ancora non voglio vedere.

In tutto questo, ciò che mi attornia è cecità. Apparente, reale, desiderata. Ma ciò che mi attornia è pur sempre cecità.

La limitatezza dei sensi mi porta a chiedermi se ci sia un modo per valutare la vita in altri modi, da altre prospettive, da altri punti di vista, con più profondità, con colori diversi; la limitatezza dei sensi mi risponde che sì, forse dall’aldilà la vita avrà tutta un senso diverso, e un significato ben preciso, e i fili intessuti che appaiono senza senso appariranno nella loro migliora stiratura, inamidatura, concretezza…

A volte non so; o non voglio sapere. A volte sono gli altri a non lasciarmi sapere.

In tutto questo, tra cecità e ignoranza, mi chiedo se esisto, e se esisto in quale forma, e non giungo nemmeno a chiedermi perché, dato che ancora non ho capito se sono reale o se sono un ologramma di qualcosa che nemmeno io conosco.

3 pensieri su “Ologramma

  1. Avendo tutti questi pensieri e facendo questi ragionamenti, io dico che sei reale. Eh si, altrimenti dovrei essere un ologramma anche io….. oddio, magari lo sono, gulp!!!
    Ciao, Patrizia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...