Passerà?

Ci sono periodi in cui provare un’emozione sembra un lusso; il viso è tirato, la pelle stanca nonostante la crema e la controcrema, le labbra guardano in giù e sembrano voler rimproverare chiunque si avvicini o si azzardi a dire qualcosa, le braccia sono conserte e non si aprono più agli abbracci, e poi la voce è stridula e non sembra nemmeno la tua…
Ci sono periodi in cui provare un’emozione ti farebbe piangere per la bellezza di poterla riprovare. Forse il cuore si scioglierebbe, gli occhi si spalancherebbero un po’ di più e vedrebbero un po’ di sole, e forse il calore della primavera riuscirebbe a toccare le spalle e a dare una scossa a quello che c’è nella cassa toracica, o che forse non c’è più perché non lo senti, quel marchingegno assurdo che si dovrebbe chiamare cuore.
E che tu non sai dov’è finito.
Ci sono periodi in cui arrivi al punto di temerle, le emozioni; perché sai che ti potrebbero travolgere, e allora provi a tenerle a distanza, ma tenendole a distanza impari a distanziartene, a comportarti come se non esistessero nella vita; e questa scuola ti lascia un segno per sempre. O almeno così sembra.
Chissà dov’è finita la parte sensibile di me- ti chiedi; ma anche se cerchi nel fondo e nel doppio fondo della tua cantina, non la trovi; e quelle bottiglie buone conservate per i tempi migliori ad invecchiare laggiù nel buio dove la temperatura è migliore, quelle bottiglie non le trovi più. E non le hai bevute.
O forse le hai bevute ed era nel passato che eri ebbra di vita e poi questo effetto si è esaurito… forse hai toccato la vecchiaia dell’anima prima di essere consapevole di esser stato giovane…
Forse.
Parola magica, il ‘forse’, dietro cui nascondi molto, o tutto, come fosse un tappeto sotto cui giacciono irreprensibilmente nascosti gli scheletri che non vuoi far vedere, nemmeno a te stesso…
Forse.
Ma la realtà è che un automa può avere più lacrime di me, oggi, più sorrisi di me, oggi, più vita dentro da vivere e condividere.
MI chiedo se passerà…

3 pensieri su “Passerà?

  1. Passerà, ripasserà e passerà ancora;come in un moto perpetuo; tieniti pronta accogli tutto ma non l’aridità nel cuore.
    Un sorriso e un saluto.

  2. sto provando una sensazione simile alla tua … una sorta di apatia che non si capisce se è un punto d’approdo o “solo” anticamera di qualcosa di altro …ogni giorno è come ricominciare daccapo la battaglia contro questo “virus”, a volte vinco io, altre lui, ma la cosa più importante è che quando vorrei cedere per inerzia, dalle piccole cose quotidiane spunta qualcosa capace di risvegliare anche solo un pezzetto del mio senso del bello … tifo per te, forza🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...