Pensiero senza coda

Affascinante sentire che le cose cambiano- e pensi in meglio.
Affascinante, ma un po’pericoloso. Eppure la vita va bevuta così, con le estati e con i ghiacci dell’inverno, come capita.
E aveva davvero ragione quel tale, che quella volta mi aveva detto di seminar parole, che dalle parole prima o poi germinano le poesie. Di continuare a seminarle, di non stancarmi, che prima o poi ne esci te stesso, riflesso nello specchio, delineato alla perfezione, come se ti conoscessi da sempre e fossi sicuro di essere tu, senza dubbi di identità (ed è la poesia che ti consente di riconoscerti, malgrado le spine della vita).

5 pensieri su “Pensiero senza coda

  1. “continuare a seminarle, di non stancarmi, che prima o poi ne esci te stesso, riflesso nello specchio, delineato alla perfezione, come se ti conoscessi da sempre”

    mi piace la dolcezza soffusa di questo post. trasmette speranza, e ce n’è davvero bisogno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...