Presagio

Nevica ancora;un altro presagio scende sulle palpebre antiche, di bellezze illuse.

E ho mani d’inverno, e fate nei capelli: tessono fili di speranze vergini, le volteggiano nel magico sopore del freddo.

E quando arriverà la verità, una spada d’accidia chiuderà le loro labbra sul sentore amare della disillusione.

3 pensieri su “Presagio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...