L’erba cattiva non muore mai

Così si espresso papa Bergoglio incontrando Emma Bonino ieri.

Così penso a questa donna, le cui battaglie non ho mai condiviso:tante persone ritenute ‘giuste’ passano la vita a crogiolarsi nella propria auto-considerazione di esse dalla parte corretta, e non agiscono, non cercano di migliorare, contenti dello status quo. Persone come la Bonino hanno speso l’intera vita per degli ideali (più o meno condivisibili), agendo giorno dopo giorno con determinazione.

Al di là delle opinioni personali sulle battaglie dell’onorevole Bonino, mi chiedo cosa sia meglio: un giusto che si crogiola nel suo orgoglio, o uno ‘sbagliato’ che agisce per migliorare il mondo?

Mi sa che per una volta sto con il secondo.

E se l’erba cattiva non muore mai, tutti i ben-pensanti dovrebbero sentirla come un pungolo per la propria mediocrità.

8 pensieri su “L’erba cattiva non muore mai

  1. Mi sorprende una frase del genere, non mi sembra il tipo……probabilmente nel contesto del discorso il significato non credo che sia quello che appare evidente, a parte questo il migliore augurio alla Bonino perché vinca la sua battaglia!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...