Idolo

notte-stellata-rodano-van-goghAprimi, mi sono chiuso dentro e non ho chiave, mi sono destinato a me stesso e non so salvarmi da questa concezione che ho assorbito dalle mie radici fin dalla notte dei tempi. E adesso è notte, ancor più notte, e il buio intenso mi spaventa, e il blu di questo cielo si estende troppo oltre le mie forze per consentirmi di sopravvivere.

Mi sono chiuso dentro e non ho armi per salvarmi da ciò che mi sembrava un modo giusto di vivere e di morire.

Aprimi. Sono solo contro me stesso.

E ho bisogno di un minuto che mi salvi dall’idolo che ho cementato su di me, perenne. Ho bisogno che mi apri.

5 pensieri su “Idolo

  1. Ciao Vera, tante persone sono chiuso nel se stesso… e tanti chiusi cosi fanno scattere l’ira verso a cui vogliano bene o verso se stesso…

    … mi auguro che tu stai bene e tutto e solo un riflessione …in abbraccio Pif

    1. Certo Rebecca, carissima! E’ una riflessione e il mio animo non si giungerà mai all’ira, non preoccuparti! Pur volendo bene a me stessa, a volte capita di riflettere, o ancora di più di mettersi nei panni degli altri e di immaginare come si possano sentire in certi momenti della loro vita. A volte le mie riflessioni non sono necessariamente ‘personali’, ma partono dall’osservazione delle persone che ho intorno.
      Grazie amica.

      1. Ma sai anche io faccio cosi come hai descritto..
        comunque mi fa piacere che tu stai bene questo e fondamentale…
        ti abbraccio❤

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...