Altri orrori aaaaarggggg!!!

A corollario del post precedente…screenshot di qualche minuto fa.Lo vedete l’errore?

Annunci

L’amante di Novembre

A volte mi ricordo di esser viva; capita che quel piccolo momento di grigiore che mi fa reagire e mi spinge alla follia mi porti a  distruggere arcobaleni.

A volte non me ne ricordo nemmeno, di esser viva. Meglio sarebbe direche questo accade il più delle volte. L’apatia è la mia umida e nebulosa compagna e mi adatto al suo freddo che permea nelle ossa.

Sono l’amante schiva di Novembre.

Horror sgrammaticali da corr(i)ereggere

Il Corriere mi pubblica oggi ‘gli orrori’ grammaticali più diffusi commessi da noi italiani.Commenti ironici a seguire.

1-Il congiuntivo può fa male agli occhi se si infiamma.

2-A chi evaqua con la q vorrei che la q finisse in un certo posto mentre espleta la scatologica funzione.

3-A chi mi chiede un Pó d’acqua (non riesco, credetemi, a scriverlo minuscolo), il fiume allargherà la casa.

4-Chi fa cerette al linguine è estetista o cuoco? A me le linguine non sembra abbiano peli, o forse li hanno sulla lingua?

5-Avvolte si arrabbia.Non avvolte si calma o sente freddo.

6-Pultroppo ho propio solo il cortello e non il lunghello per tagliare la salsiccia.

Renesme

Come se Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia avessero generato Ferella o Isando.

Come se Romeo e Giulietta, non finendo il loro amore in tragedia, avessero avuto una figlia di nome Rometta o un figlio di nome Giulieo.

Come se unendo Dante e Gemma avessimo Danma o Geante.

Come se Petrarca e Laura originassero Lauresco o Francaura.

Otello+ Desdemona può fare Otemona o Desdello.

Insomma…che caspita di nome affibbiate ai vostri figli?!!

Meditate gente, meditate.

L’ultimo giorno

Mi piacerebbe dormire e sognare.

Mi piacerebbe abbandonarmi a fantasticare.

Ma le cose incombono, c’è troppo da fare, un altro problema,un’altra noia, un’altra cosa…

E poi un giorno, senza preavviso potrebbe calare il sipario, spegnersi la luce, o qualsiasi metafora tu voglia usare per dire che… sì… oggi potrebbe essere l’ultimo giorno. Ci pensi mai? Io ne sono angosciato.

E cosa non avrei fatto, e cosa non avrei detto e cosa mi sarei perso e cosa…

Così mi piacerebbe dormire e candidamente sognare.

Sognare di essere eterno.